< TORNA INDIETRO

CANTINA GRIFO ALLA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DEL NUOVO FILM DI MICHELE PINTO


La webserie “Progetto M” è stata presentata alla stampa l’11 febbraio nell’Aula “Sandro Pertini” del Palazzo di Città, a Ruvo di Puglia, dalle ore 10 alle ore 12.

“Progetto M” è la nuova webserie firmata da Michele Pinto ed è tratta da un racconto dell’attore e regista Francesco Tammacco che ha scritto la sceneggiatura con il regista ruvese.

Un’opera coraggiosa, provocatoria e innovativa, con un cast formato da attori di provenienza teatrale e cinematografica come Isabella Ragno, Fabrizio Fallacara e lo stesso Francesco Tammacco. Cast ulteriormente impreziosito dalla modella, attrice e produttrice Xin Wang.

Il pluripremiato Michele Pinto ci racconta questa nuova esperienza.

Il soggetto è una stesura scritta dieci anni fa da Francesco Tammacco e integrata da me negli ultimi mesi, adattandola a quelli che sono i parametri più adatti per una produzione web di almeno cinque episodi. La cosa più assurda che Tammacco e io abbiamo notato è che quanto da lui scritto ci sembrava all’epoca fantascientifico ma oggi è diventato una drammatica realtà.

La globalizzazione, infatti, potrebbe condurre a una distopia, a una società immaginaria a cui sono portati a estremi negativi le correnti politiche, le tendenze sociali e, forse, la stiamo anche vivendo se pensiamo alle ingiustizie sociali diffuse che, con “Progetto M”, vogliamo denunciare per indurre il pubblico a riflettere, a pensare”.

Lei ha voluto nella sua opera un’attrice molto brava, Xing Wang.

Ho conosciuto Xin durante un festival cinematografico ad Ustica. All’epoca stavo revisionando la sceneggiatura, prima della sua registrazione alla Siae. Le parlai di “Progetto M” e se ne innamorò. Infatti, essendo anche un’abile produttrice, ha la capacità di percepire la bellezza e le potenzialità di un’opera in fieri e quindi ha accettato di partecipare con entusiasmo.

A ottobre ci siamo incontrati a Parigi, dove vive e lavora da molti anni, e abbiamo studiato e discusso sulla sua parte. Inoltre, è proprio perché vive sulla sua pelle la pesante censura imposta dalle autorità cinesi che Xin ha aderito a questo progetto il quale, molto presto, potrebbe ricevere il patrocinio morale di Amnesty International Italia per le tematiche trattate”.

Nelle sue opere si percepisce spesso il pessimismo. Almeno in “Progetto M” si intravede la redenzione dell’uomo e del mondo?

“Io più che di pessimismo parlerei di cinismo. Basti guardare come ogni giorno che passa gran parte della popolazione mondiale viva al di sotto di un livello minimo di dignità. La redenzione è qualcosa che immagino sempre possibile ma solo a caro prezzo e dopo numerose prove e sacrifici da affrontare”.

Anche Francesco Tammacco, in fondo padre di “Progetto M”, ci parla di questa nuova avventura artistica e del ruolo dell’artista in un mondo in continua evoluzione.

“L’Artista – afferma –  è un’ anima sensibile che nella società ha il compito di fungere da sentinella e  nei migliori dei casi da profeta”.

Lei è autore del racconto da cui è stata tratta la web-opera “Progetto M”. Spesso per ragioni cinematografiche è necessario fare degli adattamenti ma volevo sapere se ci fossero differenze con l’opera originaria.

“Alcuni adattamenti ci sono stati. La sceneggiatura, già scritta, si è arricchita di una presentazione programmatica, poetica  e direi anche mitologica. Alcuni personaggi sono stati meglio focalizzati, le trame del racconto potenziate: un vivido esempio di scrittura plastica che si arricchisce con il confronto diretto con il regista Michele Pinto”.





Archivio news

VENDEMMIA 2018 ALLA CANTINA DI RUVO DI PUGLIA
VINO E CINEMA: ECCELLENZE RUVESI AD AMBURGO
Oscar d’argento e nove medaglie d’oro alla Cantina di Ruvo di Puglia
LA CANTINA DI RUVO DI PUGLIA AL VINITALY 2018
PROSSIMA APERTURA DEL NOSTRO NUOVO PUNTO VENDITA A BARI!
Due vini Grifo finalisti a Radici del Sud
TRAGUARDO STORICO: VENDUTO UN MILIONE DI BOTTIGLIE !
LA CANTINA DI RUVO DI PUGLIA FIRMA UN IMPORTANTE ACCORDO CON MACAO
CANTINE APERTE 2017 ALLA CANTINA DI RUVO DI PUGLIA
Il Nero di Troia “Grifo” IGP 2015 vince la medaglia di platino a Chicago
La Cantina di Ruvo di Puglia anche quest’anno presente al Vinitaly con i suoi prodotti.
LA CANTINA DI RUVO PRESENTE ANCHE QUEST’ANNO AL PROWEIN.
I VINI GRIFO CONQUISTANO NEW YORK
I VINI GRIFO PREMIATI AL CHINA WINE & SPIRIT AWARDS
ANCHE QUEST’ANNO I VINI GRIFO SARANNO PRESENTI NELLE PIù IMPORTANTI FIERE INTERNAZIONALI DEL SETTORE.
CANTINA GRIFO ALLA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DEL NUOVO FILM DI MICHELE PINTO
IL NUOVO SITO WEB DI CANTINA GRIFO È ONLINE

Credits

Web design www.andreanobilio.com
Web development: www.evolute.it

Privacy

La società Cantina di Ruvo di Puglia Soc. Coop. Agr. intende descrivere, attraverso questa pagina, le modalità di gestione del proprio sito internet con riferimento al trattamento dei dati personali dei soggetti che vi accedono.

Il Titolare del trattamento
Attraverso la consultazione del Sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili.
Il Titolare del trattamento di tali dati è Cantina di Ruvo di Puglia Soc. Coop. Agr.

Luogo e Modalità di trattamento dei dati
I trattamenti connessi alla consultazione del sito hanno luogo presso la sede di Via Madonna delle Grazie, 4 70037 Ruvo di Puglia (BA) da soggetti incaricati da Cantina di Ruvo di Puglia Soc. Coop. Agr.. I dati personali sono trattati con strumenti elettronici o comunque automatizzati.
Tipologia di dati trattati

Dati di navigazione
I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tra questi dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.
Tali dati costituiscono il registro dei collegamenti.
Questi dati vengono utilizzati da Cantina di Ruvo di Puglia Soc. Coop. Agr. al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento.

Cookies
Nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito.
Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale.
L’uso di c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. I cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente.